Come Lasciar Andare La Resistenza all’Amore

Questa è una mail riportata da una persona, chiamiamola Agatha.
Sono una persona che sembra avere dei problemi molto seri.
Mi sento bloccata quando si tratta di fare qualcosa per lasciar andare la mia paura di essere lasciata o tradita.
Non posso neanche pensare di poter dire” chissenefrega” al mio attaccamento a questa situazione che persiste da anni.
Mi sento davvero come se fossi sfinita.
Non ho voglia di fare nulla ne per la mia relazione ne per il mio lavoro.
Allo stesso tempo so’ che per il mio bene devo fare qualcosa di diverso per creare pace interiore. Sto solo cercando di chiederti se ci potrebbe essere “sbagliato” in me – sai, qualunque problema di base, come un trauma, una memoria inconscia, oppure qualcosa altro che non riesco a vedere, perchè mi sento in trappola, senza forze senza energia.
Mi chiedevo cosa dovevo fare per dare una svolta alla mia vita usando il tuo processo, perchè nel passato mi hai aiutato molto con la mia paura di fallire nel mio nuovo lavoro.
Ecco la mia risposta:
Cara Agatha,
Non c’e niente di sbagliato in te…
È solo richiesto un approccio diverso.
È come se ci fosse una parte di te o un aspetto di te che semplicemente rifiuta di “rinunciare” a ciò che cerchi di lasciare andare che fà parte di una vita che conosci. una vita familiare.
È come se tu avessi questo piccolo “terrorista” dentro di te che ha il terrore di lasciar andare le cose che ha acquisito nel corso degli anni.
La maggior parte di noi è a conoscenza di persone come questa che hanno case piene di cose che hanno acquistato nel corso degli anni e sentono di tradire se stessi o il loro passato se buttano le cose che non servono piu’..
Quindi ecco cosa ti sto suggerendo di fare.
Innanzitutto, riconosci quell’aspetto del “terrorista” che ha terrore di cambiare dentro di te.
Ripeti:”Mi amo e mi accetto anche se sento questo terrorista dentro di me che condiziona la mia vita”.
Io lo chiamo Gremlin, perchè la percezione del terrorista come un peluche o un cartone animato,
aiuta la trasformazione della memoria.
Questo passo lo chiamo #scramble perché prima di iniziare a dare voce a questo terrorista di peluche, tu hai già sdrammatizzato il problema.
Via I gremlin!Ora, come secondo passo:
Prendi distanza e vedi il tuo piccolo terrorista, Gremlin, dentro il cerchio ( passo 2 dell’ebook)
Usa la tua immaginazione e immagina per un momento che questo “T” abbia un volto e una personalità e che prova dolore.
Si tratta di usare la compassione per lui rimanendo sempre un osservatore neutro.
Ha paura di lasciar andare questi sentimenti.
Quindi lo aiuteremo a farlo ponendo l’intenzione di lasciar andare.
Metterai quella faccia arrabbiata o triste (dipende della tua emozione) e quei sentimenti di paura che lui ha, nel tuo cestino durante la meditazione Meraki.
Prossimo passo:
Immaginando che quei sentimenti di paura  (ricordati che “non sei tu” ) sono quelli del tuo Gremlin, prendi quei sentimenti e buttali nel cestino durante la meditazione, con amore e rispetto.
Il processo va fatto ancora e ancora fino a quando quel piccolo aspetto terrorista– Gremlin dentro di te ha un sorriso sul suo volto e metti cio’ che senti dento il cesto ( meditazione MERAKI).
Ultimo Passo :
Se non si cancella completamente la sensazione di paura, torna al primo passaggio e rimetti quel piccolo “T” e ripassa i passaggi due e tre.
Allontananti ancora e ancora da quel volto e cambia focus.
Cosa c’è di bello nella mia vita ora?
Anche una cosa piccola è sufficiente per farti allontanare dal quel viso ora sorridente.
Se il problema persiste, posso accompagnarti nel processo che ho menzionato sopra privatamente durante una sessione o un percorso tagliato e cucito per te.
La cliente mi ha ringraziato e dopo qualche ora di lavoro da sola e insieme… è rinata.
Anche tu puoi lasciare andare il tuo piccolo terrorista nel cestino della meditazione.
ebook gratuito

Iimpari a lasciar andare il il passato in 3 passi.

Esperimenta anche tu con questi passi e scarica la tua guida gratuita qui.

Ogni 3 mesi organizzo dei percorsi gratuiti su FB che ti insegnano ad usare strumenti facili e divertenti, per lasciar andare concepire e creare.